Doma Nunch

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Notizie


Prima dei confini, i valori

"Talvolta, l'Amore per la Patria e per i suoi reali Valori può portare a distaccarsene provvisoriamente per delineare un territorio in cui tali Valori siano rispettati e onorati. Un luogo in cui chi, quei Valori coltiva, trovi sempre un porto sicuro, da qualsiasi luogo provenga. E da cui si possa partire per riconquistare la Patria tutta.
Poiché, prima dei confini, una Nazione è costituita dai suoi Valori..."

Lorenzo Banfi

 
Architettura dell’Acqua a Milano

MILANO - E' in programma il 10 e 11 aprile 2015 il congresso "Architettura dell’Acqua a Milano: dai sistemi di gestione storici al ruolo di Metropolitana Milanese" presso il Politecnico [Campus Leonardo Edificio 3, Aula Osvaldo De Donato (S 0.1) Piazza Leonardo da Vinci N. 32].

Il Congresso è la terza iniziativa pubblica riguardante la città di Milano ed è organizzato dall’unità di ricerca interdisciplinare del DAStU, attiva dal 2011, che si occupa della conoscenza e della valorizzazione del patrimonio ipogeo storico. È una iniziativa culturale aperta al pubblico per rispondere con rinnovata sensibilità ecologica e sociale al diritto dei cittadini di vivere in luoghi che sappiano far vibrare le “corde” che ci congiungono alla Natura e che ci avvicinano al cosmo smisurato, a cui gli antichi sapevano guardare trovando i legami tra cielo e terra, tra uomini e Dei e, forse, alcune risposte.

Milano è ancora oggi una città d’acque. L’abbondante presenza del prezioso liquido nel sottosuolo con l’acqua di falda e nel soprassuolo con i corsi d’acqua naturali, i fontanili e i canali artificiali, la rendono tale. Le genti che l’hanno fondata e abitata nel fluire di quattro millenni (I millennio a.C. – III millennio) hanno utilizzato l’acqua per le diverse necessità e applicando il grado di conoscenza raggiunto. Sul finire del XIX secolo la città era percorsa da circa 150 km di canali, sia a cielo aperto sia sotterranei, era “perforata” da innumerevoli pozzi ordinari e si apprestava a dare vita a due grandi progetti: il moderno impianto fognario e l’Acquedotto Civico. Oggi gli impianti pianificati e realizzati corrono nel sottosuolo, si ramificano sotto di noi, lontani dai nostri sguardi e gli accessi sono sigillati dai classici tombini metallici.

Si può pensare che le sole emergenze visibili delle acque milanesi scorrano nei pochi canali rimasti a giorno, negli specchi d’acqua che occhieggiano dal verde dei parchi e attraverso fontane e fontanelle storiche. Riportare l’Acqua alla luce della nostra consapevolezza è il ruolo di Metropolitana Milanese e del Politecnico di Milano. Suggerire gli spunti per la progettazione degli spazi aperti, pensare al riuso delle architetture dell’acqua e prevedere il recupero e il riutilizzo delle acque reflue sono gli obiettivi di questo Congresso. Il tutto è in assonanza con il tema di riflessione di EXPO 2015: “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. I relatori sono amministratori pubblici, archeologi, architetti, astronomi, ingegneri, speleologi, i quali si muovono tra passato e presente, tra storia e attualità, tra ricerca, progetto e realizzazione. I contributi restituiscono un paesaggio urbano d’acque articolato, stratificato, in continua trasformazione.

Con il patrocinio di: Politecnico di Milano - Dipartimento di Architettura e Studi Urbani M M S.p.A. Le Università per EXPO 2015 Comitato Scientifico del Comune di Milano Cittadella degli Archivi e ACM Comune di Milano Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano Associazione Speleologia Cavità Artificiali Milano Federazione Nazionale Cavità Artificiali Napoliunderground

Ideazione e responsabilità scientifica: Arch. Maria Antonietta Breda, Politecnico di Milano – DAStU

Comitato Scientifico: Maurizio Boriani (Politecnico di Milano – DAStU), Maurizio Brown (Commissione Ambiente Ordine degli Ingegneri di Milano), Gianluca Padovan (Associazione Speleologia Cavità Artificiali Milano), Massimo Recalcati (Metropolitana Milanese) Registrazione degli interventi: Audio – Video Leonardo - Diretta streaming: Fulvio Salvi Napoliunderground

È prevista la pubblicazione degli Atti nella collana Hypogean Archaeology dei British Archaeological Reports di Oxford.

INGRESSO LIBERO si richiede cortesemente l’iscrizione tramite il Form: https://www.eventi.polimi.it/iscrizioni.php?id_evento=1397&lang=it Per informazioni: This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

 
Solidarietà Insubre

Un nostro associato cerca lavoro con estrema urgenza, preferibilmente nelle zone di Saronno, Busto, Rho, Tradate e provincia di Monza. Può offrire un'esperienza pluriennale nei settori della produzione chimico-farmaceutica e della ristorazione.
Chiunque voglia aiutare, ci scriva per essere messo in contatto con la persona e ricevere un curriculum completo.

 
On salutt a l'Osteria

I militanti di Domà Nunch desiderano esprimere un ringraziamento a Lorenzo Banfi, per il lavoro e i sacrifici fatti in questi ultimi 6 anni nel rinnovamento e la gestione dell'Antiga Osteria Sant Andrea di Misinto. L'Osteria è stata luogo di ritrovo, elaborazione e realizzazione di innumerevoli progetti legati all'Insubria e al nostro Movimento, così come a svariate altre realtà associative, culturali e politiche: è stata la "Casa degli Insubri", oltre ogni steccato.
La gestione del Lorenzo all'Osteria terminerà domani sabato 28 febbraio. Non facciamogli mancare un ultimo segno della nostra presenza in queste due ultime serate.

 
<< Start < Prev 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Next > End >>

Page 12 of 34
JoomlaWatch 1.2.12 - Joomla Monitor and Live Stats by Matej Koval

Utenti collegati

We have 11 guests online