Doma Nunch

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Notizie


1° marzo 2017. "Foibe: una questione identitaria" a Saronno

Anche quest'anno ci sarà il convegno organizzato in collaborazione con Fratelli d'Italia per parlare e contestualizzare il dramma vissuto dalle popolazioni di Istria Fiume e Dalmazia.
Particolare focus sull'occupazione di Trieste e sulla ribellione della popolazione.
A riguardo sarà trasmesso il docufilm "Novembre " con l'autorevole intervento di Maurizio Cabona, penna de Il Giornale e noto critico cinematografico.
Vi aspettiamo numerosi.

Domà Nunch - Sez. Sarònn

 

 
In ricordo dei martini Istriani, dalmati e giuliani

Oggi si è ricordato il massacro delle popolazioni Istriane, Dalmate, e Giuliane.
Non proprio. Oggi si è ricordato un genocidio, un crimine contro l’identità, eseguito sì dai partigiani slavi, ma con la connivenza e il supporto dei loro “colleghi” italiani, gli stessi che si dimostrarono, allora, poco accoglienti con gli esuli di quelle terre massacrate, i medesimi che negarono l’episodio per 50 anni, e padri e nonni ideali di chi ancora oggi occupa le posizioni istituzionali.
Infatti, a Milano la giunta ascolta i piagnistei di A.N.P.I. e altre sigle dell’estrema sinistra e vieta grazie a un cavillo un concerto organizzato per commemorare le vittime, mentre il sindaco nel discorso di rito, se ne guarda bene da nominare esecutori e mandanti.
A Montecitorio dalla deputata di Sinistra Italiana-Sel Serena Pellegrinosi si è svolto il convegno «Il Giorno del ricordo, l’insufficienza storica e culturale delle parole che lo istituiscono e lo celebrano». Tra i relatori, la dottoressa Alessandra Kersevan, nota negazionista e giustificazionista delle Foibe. Il curioso partito che accoglie le rosse agguerrite femministe, pronte a ogni delirio di genere, quelle che "parlano per tutte le donne”, le disinteressate fautrici di reti di supporto e aggravanti di reato, molto attive per i “diritti” ma incapaci di ricordare Norma Cossetto stuprata e infoibata da partigiani slavi e italiani.
A Basovizza nessuna delle “massime cariche dello stato” si è presentata alle commemorazioni ufficiali, e in effetti pensiamo che sia il modo migliore in cui Boldrini, Mattarella e Grasso possano rendere onore a chi fu massacrato perché italiano.
Tutto questo perché la ferita aperta con le Foibe, va ben oltre l’orribile genocidio, ma rappresenta una dichiarazione di guerra da tanti, troppi italiani, contro la stessa identità italiana, vista come un ostacolo ieri per l’internazionalismo rosso, oggi per il mondialismo liberale.
Tutto questo e molto di più verrà trattato nel nostro convegno " Foibe una questione identitaria" di quest’anno.
Intanto noi, Econazionalisti Insubri, ci chiediamo perchè oggi non siete anche voi tutti un po' istriani, dalmati e giuliani??

10 febbraio 2017

 
"256 secondi, piovono bombe" in scena a Milano

MILAN - Ecco nuovamente in scena a Milano, dal 7 al 16 ottobre 2016, lo spettacolo teatrale-emozionale di Cesare Gallarini "256 SECONDI, PIOVONO BOMBE". Nel Rifugio Antiaereo N° 87, presso la scuola di viale Bodio 22, vedremo ancora Cesare Gallarini recitare nei panni dell’aviatore con la vocazione per il bombardamento, soprattutto sui civili inermi. Lorena Marconi sarà la “bombardata” e un nuovo attore, Ottavio Bordone, vestirà i panni del giornalista che commenterà i drammi.

Si potrà partecipare ad un’ esperienza teatrale e poètica unica, pensata per rivivere le emozioni, le sensazioni e i valori di chi ha subito (e tuttora subisce) l'esperienza drammatica dei bombardamenti aerei.

Grazie alla disponibilità della preside, prof. Laura Barbirato, i sotterranei della scuola Primaria Giacomo Leopardi di viale Bodio saranno ancora aperti per la visita prima dello spettacolo. Nel 1940 vi fu allestito dal Comune di Milano proprio il rifugio antiaereo ad uso pubblico N° 87.

Nei sotterranei sarà presente anche la mostra allestita dall’Ass.ne Speleologia Cavità Artificiali Milano: Bombardano Milano, rifugiati! Non dimenticate di prenotarvi, se desiderate assistere a questa nuova edizione. Tutte le informazioni le troverete nelle locandine allegate. Gianluca Padovan (Ass.ne S.C.A.M. – F.N.C.A.)

Il trailer dello spettacolo teatrale-emozionale si potrà vedere su:

https://www.youtube.com/watch?v=j7hkUDfp6Lo

Attachments:
Download this file (20161007 Comunicato stampa Milano Piovono bombe.pdf)20161007 Comunicato stampa Milano Piovono bombe.pdf[Comunicato stampa]69 Kb
Download this file (20161007 Milano Piovono Bombe.jpg)20161007 Milano Piovono Bombe.jpg[Locandina ]711 Kb
 
Saronno: più decoro urbano e più raccolta differenziata

Per mantenere e incrementare il buon livello di raccolta differenziata e di produzione di rifiuti sono state messe in atto politiche di sensibilizzazione indirizzato alle giovani generazioni riguardo il tema più specifico dello spreco alimentare, con l’adesione di oltre 50 classi delle scuole medie ed elementari, e agli amministratori di condominio, realtà abitativa estremamente presente in città, per i quali sono stati forniti di specifici momenti informativi con relativa consegna delle linee guida per ottimizzare la gestione dei rifiuti in condominio.

Come evento celebrativo dell’impegno e dell’importanza che l’assessorato ha dato all’argomento, si svolta la Festa del Baratto e del Riuso “Scambiamo” con laboratori per bambini e adulti, svoltasi in villa Gianetti. E’ stata evidente la scelta politica di coinvolgere la nuove generazioni nei progetti educativi in tema. Oltre alle politiche di sensibilizzazione ed educative, è costante il controllo del territorio effettuato dagli ispettori ambientali, elemento che conferma la prerogativa di intervenire tempestivamente per sanare le situazioni di degrado urbano quali discariche abusive, e abbandono rifiuti in generale. Ove possibile sono sanzionati i responsabili.

Il decoro urbano è stato incentivato anche attraverso la sperimentazione di prodotti ionizzanti contro i cattivi odori, usati nella pulizia di portici e sottopassi. Sin da settembre 2015 è stato attivato il servizio di disinfestazione da zanzare, ratti e blatte per i successivi due anni, sbloccando i fondi necessari (con un bando gara che è stata aggiudicata con un ribasso del 40%), attività non fatta dalla passata amministrazione. Il calendario interventi è pubblico sul sito del comune.

Domà Nunch - sez. Saronno

 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 4 of 41
JoomlaWatch 1.2.12 - Joomla Monitor and Live Stats by Matej Koval

Utenti collegati

We have 31 guests online