Doma Nunch

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

La parola"clandestini" è denigratoria.

SARONNO - Alla fine come previsto, le due "Associazioni" per i diritti dei "#migranti" che avevano denunciato la Lega Nord di Saronno per aver usato il termine "CLANDESTINI" hanno ottenuto 5.000 euro a testa a titolo di risarcimento danni. Alla fine un modo per campare bisogna pure trovarlo, e visto che il business accoglienza, a #Saronno, fatica a partire, in qualche modo ci si deve pur arrangiare.
Ironia a parte, se la condanna dovesse essere confermata, potrebbero finanziare altri incontri, come quelli organizzati dalla premiata ditta Oratori&Compagni, in cui ci insegnano i motivi dell'accoglienza indiscriminata ed il perché coloro che vi si oppongono sono delle brutte persone, degli ignoranti e degli approfittatori. Mica come loro…
Peccato che i cittadini di Saronno abbiano espresso in modo piuttosto netto con il loro voto del 2015 il loro rifiuto nei confronti di questa gestione dell’emergenza immigrazione, e che quindi la battaglia politica di queste associazioni sia miseramente fallita. 
Evidentemente però, hanno trovato un buon margine d’azione nell’uso dei tribunali per “ suscitare una presa di coscienza per porre dei limiti anche nel dibattito politico nel quale non può essere consentito qualsiasi tipo di espressione” (cit.) L’importante è che lo possano decidere loro. 
Infatti ricordiamo che il rimborso di cui beneficeranno le stimate Ass.ni, è per il presunto danno cagionato dall'uso della parola usata, "#clandestini". Ed è curioso provare a capire, quale danno possa causare chiamare “clandestini”, chi entra in Italia senza visto e senza documenti, attraverso una rete criminale e quindi illegalmente. 
Domà Nunch Sarònn esprime dunque solidarietà nei confronti della sezione cittadina della Lega Nord, bersaglio dell'ennesimo tentativo da parte della sinistra di imporre il proprio punto di vista per via legale, classificando il pensiero di chiunque non sia d'accordo con esso come sbagliato, illegittimo, e da censurare.

25 febbraio 2017, Domà Nunch sez. Sarònn

 
JoomlaWatch 1.2.12 - Joomla Monitor and Live Stats by Matej Koval

Utenti collegati

We have 123 guests online